In offerta!

Donnaluce | 2018 | Poggio Le Volpi

18,20 14,00

  • Regione: LAZIO
  • Cantina: POGGIO LE VOLPI
  • Denominazione: IGP – Indicazione geografica protetta Lazio
  • Vitigno: Malvasia, Greco, Chardonnay
  • Annata: 2018
  • Gradazione: 13% vol
  • Formato: cl. 75

Esaurito

COD: 8055731070039 Categorie: ,

Descrizione

Descrizione
Un vino dedicato alle donne, raffigura in etichetta un “Cameo”, antica spilla indossata dalle aristocratiche. Prodotto principalmente da Malvasia del Lazio con un’aggiunta di Greco e Chardonnay, si presenta giallo paglierino brillante. Al naso intense sensazioni aromatiche di albicocca e pesca, litchi e mandarino cinese, lavanda, fiori gialli e miele, nocciola, il tutto accompagnato da mineralità salmastra. Morbido e sensuale in bocca, ammaliante nelle sensazioni fruttate, ben sorretto da freschezza e sapidità e persistente su sensazioni fruttate, con chiusura appena ammandorlata.
Vino dalla grande versatilità, ottimo come aperitivo con finger food, o su antipasti crudi di mare, piatti piccanti della cucina orientale, tempura e sushi, spaghetti con vongole e bottarga, risotti agli agrumi e alle verdure, formaggi caprini freschi.
Vendemmia manuale delle uve, prolungata criomacerazione, poi successiva pressatura soffice e decantazione statica, alla quale segue fermentazione a basse temperature. Affinamento sui propri lieviti, parte in acciaio e parte in legni di vari tipi, dimensioni e natura.


Cantina: POGGIO LE VOLPI
Per trovare le radici dell’Azienda Poggio Le Volpi si deve fare un salto indietro di quasi un secolo. Tutto ebbe inizio nel 1920, quando Manlio Mergè iniziò a produrre e commerciare vino sfuso ed olio. Egli trasmise la sua passione per la terra prima al figlio Armando e poi al nipote Felice, i quali trasformarono il suo sogno in realtà fondando, nel 1996, l’Azienda Agricola Poggio le Volpi a Monte Porzio Catone, zona dove la conformazione del terreno è di origine vulcanica e quindi, per natura, fertile. Poggio le Volpi rappresenta quindi la prima svolta imprenditoriale dell’azienda di famiglia.
Mentre Armando Mergè dà vita all’insediamento produttivo di Monte Porzio Catone, trasformandolo da azienda locale ad azienda “nazionale”, Felice, seguendo l’indole imprenditoriale del padre, diventa enologo e passa alla conduzione di Poggio Le Volpi, oggi tra le realtà vitivinicole più interessanti a livello produttivo e qualitativo nella regione Lazio.
Quella portata avanti da Felice Mergè è una tradizione vitivinicola moderna e varia, tipica delle persone eclettiche e ambiziose. Proprio come Manlio e Armando Mergè.
Dal 1920 una storia che parla di territorio, passione e qualità.
I tenimenti si estendono su una superficie di composizione vulcanica con impianti a spalliera orientati prevalentemente a mezzogiorno, e si sviluppano su ettari vitati con uve tradizionali quali Malvasia, Malvasia di Candia e Trebbiano, che contribuiscono alla produzione dei nostri pregiati vini: prodotti di altissimo livello qualitativo, vinificati con tecniche avanzatissime, ma sempre rispettosi delle tradizioni riguardo le singole tipologie e denominazioni.
Terreni quindi ottimamente esposti, dove la vite, da tempo immemorabile, riesce a sfruttare al meglio l’ottimo microclima naturale e dove, ancora oggi, si rifugiano le volpi in cerca dell’uva più buona.

Informazioni aggiuntive

abbinamento

ANTIPASTI, APERITIVI, PASTA, PESCE CRUDO

annata

2018

cantina

POGGIO LE VOLPI

formato

cl. 75

gradazione

13%

nazione

ITALIA

regione

LAZIO

sigla-denominazione

IGP

vitigno

CHARDONNAY, GRECO, MALVASIA